Verità nascoste nei 'Diari di Falcone'

A 26anni dalla strage di Capaci (Palermo) inedite "verità nascoste" su Giovanni Falcone, il magistrato simbolo della lotta alla mafia, potrebbero essere nascoste all'interno delle sue agende elettroniche, dalla quale sono emersi aspetti sconosciuti o poco noti oggi recuperati in un libro-inchiesta del giornalista milanese Edoardo Montolli dal titolo 'I Diari di Falcone'. L'agenda di Borsellino è scomparsa e quelle di Falcone, esaminate dai periti Gioacchino Genchi (poi al centro di complesse questioni giudiziarie) e Luciano Petrini (assassinato nel 1996, ndR), porrebbero domande di rilievo su una serie di fatti: i presunti incontri del giudice "con funzionari russi per indagare sui finanziamenti clandestini del Pcus", come sia stato possibile "che la mafia sapesse il giorno e la data del suo viaggio a Palermo", il "viaggio di Falcone a Washington", e dove sia stato il magistrato "tra il 28 aprile e il primo maggio precedenti l'attentato".

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Cantello

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...